Analisi specie arboree

L'analisi delle specie arboree di un territorio è fondamentale per conoscere il luogo dove si vive. Gli alberi influenzano il microclima migliorando qualità e tenore di umidità dell’aria, regolano la temperatura attraverso l’ombreggiamento, la traspirazione e l’abbattimento delle correnti d’aria, svolgono un’azione di “filtro” verso le particelle inquinanti e di schermo contro il rumore, contribuiscono all’equilibrio idrogeologico ed ecologico, ospitano la fauna selvatica, abbelliscono le zone naturali e quelle urbanizzate. Attualmente l’albero, così come il verde in generale, ha assunto nuove funzioni, oltre a quelle tradizionali; in particolare l’albero è diventato un elemento insostituibile per il mantenimento del fragile ecosistema urbanO, produce benessere psicofisico, contribuisce a mantenere i parametri ambientali necessari per la stessa sopravvivenza delle nostre città. Tra i nuovi bisogni a cui l’albero è chiamato a rispondere ricordiamo quelli culturali ed estetici: esso qualifica l’immagine della città o del singolo edificio, sino a divenire elemento di identità del territorio e del paesaggio locale; spesso un singolo albero può, da solo, costituire la memoria storica di un luogo, in quanto elemento di riconoscimento per numerose generazioni di persone. Quando siamo stressati e stanchi istintivamente desideriamo rifugiarci in un ambiente naturale. La presenza di vegetazione infatti induce effetti positivi sul benessere psico-fisico delle persone.

I ragazzi dell'Istituto Dandolo di Bargnano con i loro docenti il 18 e 19 ottobre 2016 hanno effettuato alcuni sopralluoghi nel Comune di Maclodio per mappare: specie arboree di proprietà comunale presenti nel territorio urbano ed extraurbano; specie arboree di particolare rilevanza dimensionale, storica e botanica dei parchi e giardini priivati;specie arboree di particolare rilevanza storica, dimensionale e botanica del verde agricolo.

Visualizza la galleria fotografica della mattinata

Visualizza l’articolo del giornale di Brescia del 21.10.2016

IL COMUNE DI MACLODIO

Maclodio è un comune italiano di 1.500 abitanti circa della Provincia di Brescia, con una superficie di 5,1 kmq. Sorge ad un'altezza di 100 mt sul livello del mare e rientra nell’Unione dei Comuni della Bassa Bresciana Occidentale. Il Comune di Maclodio fa parte della “pianura bresciana”, il cui nome potrebbe derivare dal santo francese Maclovio, oppure essere una contrazione del romano -Marcus Claudius-, oppure ancora derivare dal celtico -macl- (palude) o dal latino -macla- (roveto, sterpi).  E la famosa battaglia di Maclodio, descritta da Manzoni nella tragedia -Il conte di Carmagnola-, del 12 ottobre 1427, quando i veneziani guidati dal Carmagnola sconfissero i milanesi del Malatesta. Tutto il ‘400 vide la Bassa bresciana percorsa da eserciti, fino alla pace di Bagnolo del 1454. Nel 1928-48 Maclodio fu unito al comune di Lograto. All’inizio di questo secolo furono compiute nella zona rilevanti opere di bonifica.Il Comune di Maclodio ha tutti i tratti caratteristici dei territori rurali della pianura bresciana ed in particolare numerose specie arboree sul proprio territorio e la presenza di fontanili. I fontanili, o fontane, sono fenomeni caratteristici della pianura padana, che contribuiscono a renderla molto fertile e particolarmente adatta all’agricoltura. Si tratta di falde freatiche sotterranee che affiorano in superficie, dando origine a sorgenti naturali. Per spiegare tale fenomeno occorre tenere presente che la parte alta della pianura è composta da ciottoli e ghiaie molto grossolani che permettono l’assorbimento da parte del sottosuolo di grandi quantità di acqua, sia meteorica che fluviale. La pendenza verso sud della pianura fa sì che questo enorme flusso di acque sotterranee arrivi fino ai materiali molto più fini e impermeabili della parte bassa della pianura, i quali provocano il continuo accumulo delle acque e, quindi, la loro risalita in superficie. Le acque dei fontanili mantengono una temperatura costante tutto il corso dell’anno e, di conseguenza, non ghiacciano nei mesi invernali. Questa fonte incessante di acqua corrente ha consentito lo sviluppo di un’agricoltura molto redditizia, mentre la temperatura costante e la portata sempre regolare hanno permesso, intorno ai fontanili, lo sviluppo di una vegetazione acquatica del tutto particolare e di una fauna estremamente ricca e varia.

CATALOGO DEL MONDO VERDE

Il rilievo botanico del territorio comunale di Maclodio è un progetto promosso dall’Amministrazione Comunale di Maclodio in collaborazione con Fondazione Cogeme Onlus e l’Istituto Dandolo di Bargnano. In questi mesi è stato censito il patrimonio botanico comunale, sia pubblico che privato, ed è stato elaborato un “catalogo del mondo verde”, strumento utile per valorizzare il prezioso patrimonio arboreo e floreale del paese.

Il progetto e l’elaborato “Catalogo del mondo verde – Maclodio” saranno presentati pubblicamente
Giovedì 6 aprile 2017 presso la sala Civica di Maclodio (Bs).

Visualizza la locandina della serata

Visulizza il Catalogo del Mondo Verde - Maclodio